quando si dice che al peggio non c’è mai fine..

Per rendermi conto di ciò che realmente stesse succedendo passò un giorno,L’ULTIMO GIORNO.

Sul suo cellulare di nuovo un messaggio molto compromettente….questa tizia gli chiedeva se avesse perso l’interesse per lei.Provò a giustificarmi quel messaggio in tutti i modi,e un pò perchè in fondo è sempre stato bravo a mentire,un pò perchè volevo fingere di crederci e un pò perchè non l’avrei mai sopportato un altro tradimento,decisi di credergli.

Quella notte non riuscivo a dormire,ero nervosa,pensavo a noi,a tutte quelle difficoltà che troppo spesso avevano messo alla prova la nostra storia..Mi misi a piangere,sempre più forte,un pianto convulso,nervoso..Lui si svegliò e cercò in tutti i modi di calmarmi..Piangevo perchè non ero riuscita a capire che per lui era tutto cambiato..

Poi non so,forse perchè provava pena per me,forse perchè per l’ennesima volta aveva parlato il ragioniere dei sentimenti che è in lui,mi disse che non voleva prendere decisioni affrettate,che avrebbe voluto tempo per capire cosa fare realmente di noi.

Tornai in Italia,triste,amareggiata,con tanti sogni infranti,con poche speranze…passò una settimana e nessuno dei due si fece sentire.Comparse lui con un messaggio..niente di nuovo,era ancora confuso,l’unica cosa certa è che mi voleva veramente bene..Ho sempre cercato di spingerlo a non mollare,di ripensare a tutti quei mesi felici e spensierati che avevamo passato,quasi gli volessi imporre di restare con me.

Passarono altri giorni in cui ebbi modo di riflettere profondamente…non avevo il coraggio di lasciarlo,avevo paura..paura di soffrire come mi era già successo in passato,paura di me,dei miei tempi di “guarigione”..ma alla fine ero solo io che lottavo per quel rapporto,e nonostante mi avesse reso la persona più felice al mondo,il nostro era un rapporto univoco,e siccome era troppo vigliacco per prendere una decisione,l’avrei dovuta prendere io..e lo lasciai..squallidamente con un sms.

Non ebbi più sue notizie per due mesi,molte volte avevo la tentazione di chiamarlo,di fargli i complimenti per la promozione….ma poi preferivo sempre evitare qualsiasi contatto..daltronde non si era nemmeno degnato di una risposta..ma lo conoscevo troppo bene,e sapevo perfettamente che sarebbe andata così.

Il suo ritorno avviene con 2 settimane di anticipo..io lo sapevo…ma nn pensavo di incontrarlo casualmente.Ero ferma lì,in quel posto che per anni è stato lo sfondo dei miei giorni,delle mie notti…Vedo una macchina arrivare,si ferma proprio dietro di me,mi giro..ERA LUI che mi guardava come mi ha sempre guardato ogni volta che tornava,con quel sorriso come per dire “eccomi sono qui,sono tornato”..i nostri occhi si sono fissati per dei secondi interminabili..non ce la facevo a sostenere quello sguardo,non potevo perdonare il suo silenzio.

Gli faccio un mezzo sorrisetto e mi rigiro facendo finta che non fosse successo niente..il mio cuore batteva all’impazzata,ma era troppo arrabbiato.

Il nostro saluto,o meglio,il mio saluto è stato molto gelido,ha cercato di scambiare quattro chiacchiere con me,ma io non ci stavo.Noi due non eravamo vecchi amici che si rincontravano dopo tanto,io non potevo fare come se nulla fosse accaduto.

Nei giorni a seguire lui non si è degnato nemmeno di una chiamata,era finita si…ma quantomeno chiarire una volta x tutte la situazione,faccia a faccia…

Una sera ci rincontriamo per il compleanno di una nostra amica,erano un pò di giorni che lo vedevo sempre al telefono.Gli chiedo di parlare.Mi dice che gli dispiaceva per come era andata a finire,gli dispiaceva per il mio comportamento gelido,che anche per lui ci sono stati dei giorni di merda,dove persino il capo lo rimproverava di ritornare in “lui”,che voleva sentirmi anche solo x sapere come stavo,ma che non sarebbe stato giusto.Finchè non ha ritrovato la serenità.Lo abbraccio e gli dico che mi era mancato,lui mi da un bacio e se ne va.

Avevo troppi dubbi…che faceva tutto quel tempo al telefono??con chi parlava all’1 di notte?non di certo con un suo amico….ed ecco che scopro quello che non avrei mai voluto scoprire…….C’ERA UN’ALTRA.

Messo alle strette mi confessa tutto.Ero furibonda…stava talmente male che si era consolato subito..E poi con me non riusciva a gestire il rapporto in lontananza e con lei che non era nemmeno della nostra città,si???!!

Ho passato un periodo davvero terrificante,ho sofferto tantissimo,e la cosa più brutta era che non riuscivo più ad essere me stessa,non riuscivo a fingere davanti agli altri che andava tutto bene….Non volevo fare lo stesso sbaglio di 4 anni fa,non volevo passare il resto della mia vita a rimpiangerlo,a fare la vittima,a piangermi addosso,dovevo reagire.

Ero molto preoccupata perchè quello era il periodo della sessione estiva di esami,non potevo permettermi di andare fuoricorso per uno stronzo.E allora ho preso tutto il coraggio che mi era rimasto e mi autoconvincevo che se tenevo duro,ce la potevo fare.Concentrai tutte le mie forze sullo studio e alla fine sono riuscii anche a dare tutti gli esami.Nel frattempo io non avevo avuto più modo di stare male per Lui,che intanto era ripartito………………………………………..portandosi dietro lei,e portandola persino qui in città…

E poi non avevo rinunciato ancora a quello stage,con molta indecisione alla fine partii anche io.

quando si dice che al peggio non c’è mai fine..ultima modifica: 2007-09-20T00:36:25+02:00da tatina-ina
Reposta per primo quest’articolo